Fiamme in palestra, non si esclude un atto di vandalismo

Si pensa anche alla matrice dolosa dell'incendio in via della Repubblica. Rogo spento da un anziano del centro Il Ritrovo

Una luce accesa e un estintore trovato a terra in mezzo al corridoio. Due dettagli che fanno pensare che l'incendio che si è sviluppato ieri pomeriggio, sabato 5 novembre, all'interno della palestra di via della Repubblica non sia dovuto a un fatto accidentale. I carabinieri attendono la relazione dei vigili del fuoco e al momento non escludono nulla. Ad accorgersi e dare l'allarme sono stati i soci del centro per anziani Il Ritrovo. Sentivano puzza acre di fumo. Sono scesi in palestra e hanno visto le fiamme. Una piccola porzione ma il fumo generato dal linoleum del pavimento bruciato aveva già intasato tutta la grande stanza. Il presidente, Tarcisio Moroni, è corso a chiamare i pompieri. Un altro socio si è invece diretto verso gli spogliatoi. È lui che ha raccontato della luce accesa e dell'estintore, usato poi per domare le fiamme.

Sul posto anche polizia municipale, ufficio tecnico comunale e protezione civile comunale. E, ovviamente, vigili del fuoco. Spetta a loro la perizia che cercherà di ricostruire la dinamica. La palestra era chiusa. Utilizzata il mattino dalle scuole, nel pomeriggio non ha ospitato partite di volley per via dei campionati fermi causa terremoto. Luca Clementi, presidente del Volley Game Falconara, società che gestisce la struttura, ha parlato a lungo con i vigili del fuoco per capire le origini dell'evento. Nella tarda serata di ieri la palestra era ancora satura di fumo. Impossibile lavorare al suo interno. Nei prossimi giorni i pompieri torneranno ma il sospetto è proprio quello di un atto vandalico. Gli stessi pallavolisti hanno denunciato numerose intrusioni, anche in comcomitanza degli allenamenti e con tanto di piccoli furti negli spogliatoi. È possibile dunque che qualcuno si sia introdotto, abbia appiccato il rogo, cercato di spegnerlo con l'estintore ma poi, impaurito dal troppo fumo, se la sia svignata. Ipotesi al vaglio degli inquirenti. Nel frattempo la palestra resta chiusa. Ancora da quantificare i danni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento