Guasto tecnico, colf resta prigioniera della banca: liberata dai carabinieri

Disavventura per l'operatrice che per un'ora e mezza è rimasta chiusa nella filiale: è dovuto intervenire anche il direttore per risolvere il problema

Foto di repertorio

FALCONARA - Era andata a fare le pulizie, come ogni giorno, ma per un problema tecnico è rimasta chiusa in banca. Per un’ora e mezza la colf, di nazionalità straniera, è stata prigioniera dell’istituto di credito di Castelferretti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono dovuti intervenire i carabinieri della Tenenza di Falconara per liberarla, ma solo dopo l’arrivo del direttore della filiale, attorno alle 21,30. E’ successo ieri sera. La donna, scossa per la disavventura, non ha avuto bisogno di ricorrere alle cure del 118. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Addio all'architetto D'Alessio, ex assessore: era presidente del Parco del Conero

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Droga in casa, bimbo ingerisce cocaina e va in ospedale: genitori e nonni in arresto

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento