Cronaca Falconara Marittima / Via Flaminia

Aggressione in stazione ai carabinieri, un arresto e una denuncia

Questo l'esito dell'operazione dei militari della Tenenza di Falconara che durante un normale controllo sono stati minacciati da uno straniero con il collo di una bottiglia rotta

È di un arresto e una denuncia il bilancio dell'episodio che ieri pomeriggio, giovedì 13 luglio, ha visto una pattuglia dei carabinieri essere presa di mira dalla violenza di un tunisino che armato con il collo rotto di una bottiglia ha tentato di sottrarsi ai controlli e di ferire i militari. Attimi di concitazione derivati alla richiesta di documenti. Gli uomini del tenente Ognissanti era alla stazione ferroviaria di Falconara dove era stata segnalata la presenza di tre stranieri, in atteggiamento sospetto. Quando la pattuglia è arrivata e ha provato a controllare i soggetti, la situazione è subito degenerata. 

Il tunisino, in particolare, ha afferrato una bottiglia di birra, l'ha rotta sull'asfalto stradale e brandendola dal collo ha tentato più volte di ferire i militari. Sul posto è intervenuta una seconda pattuglia. I tre sono stati immobilizzati e portati in Tenenza per valutare le loro posizioni. Nessun ferito tra i militari. Il tunisino è stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza ad un pubblico ufficiale. Denunciato anche un libico: addosso gli è stato trovato un grosso cacciavite. Potenzialmente, un'arma a tutti gli effetti. Nessuna contestazione al terzo uomo. Per il tunisino la Procura ha disposto la detenzione nelle celle di sicurezza della Tenenza in attesa di essere portato in un Cie per essere processato. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in stazione ai carabinieri, un arresto e una denuncia

AnconaToday è in caricamento