menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falconara, antenna contesa: la compagnia di telefonia mobile valuta via Galilei

Nuova seduta delle commissioni Ambiente e Urbanistica. Il Comune ha individuato 4 aree alternative per scongiurare un'antenna di telefonia mobile tra scuole e parrocchia. Vodafone/Telecom: "Proposta accettabile"

Antenna a Palombina, 4 opzioni a Vodafone/Telecom per scongiurare l'installazione di via Puglie. Le commissioni Urbanistica e Ambiente tornano a riunirsi congiuntamente per scongiurare il progetto delle due aziende di telefonia mobile di erigere un'antenna nell'area verde di via Puglie, giudicata dai cittadini troppo vicina a parrocchia (San Giuseppe), scuole (Ferraris e Rodari) e impianti sportivi (Neri). La soluzione potrebbe essere data dall'area verde sopra il parco Kennedy, all'incrocio tra le vie Volta e Galilei. Zona di proprietà comunale che, secondo Vodafone/Telecom avrebbe caratteristiche simili a quella di via Puglie.

La maggioranza, rispetto alla scorsa commissione, non si è fatta trovare impreparata. Gli uffici hanno valutato aree alternative da proporre al privato. Che dal canto suo ne ha scartate altre tre – via Italia all'incrocio con via Flaminia, via delle Ville e all'incrocio tra via Barcaglione e via Campania - prima di dare un parere positivo. Bene inteso. Vodafone/Telecom, forti dei pareri positivi di Arpam e Asur possono realizzare l'impianto, senza chiedere il permesso al Comune, in una proprietà privata già individuata in via Puglie. A nemmeno 50 metri dal terreno comunale negato dalla giunta.

Per questo la maggioranza preme trovare un'altra zona pubblica. Il rischio è di trovarsi comunque la realizzazione ma senza avere ritorni economici. Scintille tra l'assessore Matteo Astolfi e il capogruppo Pd Franco Federici. "In quella zona ci sono molte abitazioni – attacca il democrat – bisogna trovare altre aree. Gli atti di indirizzo li dobbiamo fare noi, non Vodafone. C'è stata inerzia da parte dell'amministrazione, visto che la richiesta è arrivata a gennaio 2014. Perché non è stata fatta prima la revisione del Piano Antenne? Dobbiamo dire no all'antenna, fare opposizione in sede giudiziaria e nel frattempo mettere mano al regolamento".

"Il Piano Antenne che è in vigore a Falconara lo ha votato anche il vostro consigliere Giacchetta 12 anni fa" gli ha replicato Astolfi. Più morbido Riccardo Borini (Falconara Bene Comune). Pur riservandosi un parere di merito, il consigliere delle civiche ha preso atto positivamente dello spostamento ma, ha spiegato "un parere definitivo, con una convocazione di appena 24 ore fa, è difficile. Chiedo momento di riflessione per poter studiare le carte". E così, commissione da riaggiornare in fretta e che la presidente Yasmin Al Diry ha già fissato per giovedì 30 luglio. I consiglieri hanno 48 ore per studiare le carte e offrire a Vodafone/Telecom, disposta a interrompere l'iter che altrimenti si chiuderebbe il 31 luglio con l'ultima conferenza dei servizi, la nuova localizzazione. "Questa nuova opzione potrebbe essere di minori emissioni e di altezza meno elevata" commenta Adriano Fasano, responsabile delle relazioni istituzionali locali strategiche di Vodafone Italia. Per il presidente del consiglio, Marco Giacanella, "astenersi in questa situazione è come dire di volere l'antenna in via Puglie" mentre per Astolfi "gli introiti incamerati dal Comune come canone potrebbero essere vincolati per i controlli ambientali o per abbellire il parco". Si vedrà. Tra appena 48 ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento