Referendum Aerdorica, vince il no. Ascani (Cisl): «Ora temiamo esuberi»

Al termine della votazione l'amministratore unico Federica Massei ha convocato i suoi tecnici per decidere come procedere

Bocciato il referendum tra i lavoratori di Aerdorica. Su 97 aventi diritto al voto hanno votato in 91: i contrari al Piano di riorganizzazione del personale proposto dalla societa' di gestione dell'aeroporto di Falconara sono stati 52 mentre i favorevoli sono stati 39. Al termine della votazione l'amministratore unico Federica Massei ha convocato i suoi tecnici per decidere come procedere. A dare la notizia l'Agenzia Dire.

Si parla di un piano B che prevede una trentina di esuberi. «Il mandato a trattare per quell'accordo non c'e'- premette all'agenzia Dire il segretario regionale della Fit-Cisl Roberto Ascani-. C'era sentore che questo potesse capitare pero' non pensavamo che ci fosse un consenso cosi' elevato per il 'no'. Siamo annichiliti pero' e' un fatto di cui prendiamo atto. Andiamo avanti passo dopo passo e vediamo l'azienda cosa fara'. Attendiamo la convocazione da parte della societa' di gestione. Esuberi? Temo che l'azienda andra' verso quella direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento