Legge un post facebook e scatena la violenza: insulti e schiaffi alla ex moglie incinta

Il terrore è diventato violenza quando il giovane ha preso a morsi il nuovo compagno della ex moglie mentre il padre ha schiaffeggiato la sua ex nuora incinta di sei mesi. Un bagarre che ha visto coinvolti anche i Carabinieri, in difficoltà nel contenere le due furie

Scrive un post facebook in cui si complimenta con i figli della sua compagna, tessendo le loro lori. Un gesto amorevole, ma mal digerito dall’ex marito della donna e padre naturale dei bambini. E' stato proprio lui, insieme al padre, a scatenare un putiferio sotto casa di lei. Al punto che nemmeno l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri è servita a placare gli animi dei due uomini: non solo hanno sfondato la porta di casa a calci, ma hanno anche picchiato i militari, intervenuti fisicamente a fare da scudo alla vittima, una 25enne di falconara che oltretutto é anche incinta al sesto mese. Alla fine i militari, agli ordini del comandante Roberto Frittelli, hanno avuto la meglio e hanno così arrestato padre e figlio: S.M., 25 anni ed ex marito della vittima e O.M., 54 anni ed ex suocero della stessa.

E’ successo tutto intorno alle 22:00 di mercoledì sera. A chiedere l’intervento del 112 è stata proprio la giovane falconarese mentre era in compagnia del proprio compagno, denunciando la presenza dell’ex fidanzato e dell'ex suocero fuori di casa mentre questi tentavano in tutti modi di entrare, arrivando anche a prendere a calci la porta di casa. Una volta arrivati i Carabinieri, è tornata la calma. Attimi in cui i militari hanno cercato di fare chiarezza sulla vicenda. Ma quella calma era solo il preludio al peggio, arrivanto quando O.M. è entrato in casa di lei con uno scatto fulmineo. L'uomo si è scagliato contro la donna offendendola, mentre con fatica il capo servizio lo riportava all’esterno subendo calci e pugni. Una bagarre per i Carabinieri mentre la ragazza era immobile, terrorizzata dal comportamento dei due forsennati. Terrore diventato violenza quando il 54enne è riuscito ad allungare una mano per tirare uno schiaffo alla giovane. A quel punto si sarebbe divincolato dall’altro militare anche S.M., che prima ha strattonato a terra il Carabiniere e poi ha preso a morsi sullo zigomo il rivale in amore. Nel frattempo sopraggiungevano anche i genitori e il fratello di lei, nel tentativo di dare man forte ai Carabinieri. Ma i due erano incontenibili. Tutto per quel post facebook, tutto scaturito all'idea che i bambini del 25enne potessero essere lontani da lui e troppo in intimità con quell'uomo che non era il loro vero padre. Fatto sta che S. M. si è scagliato contro tutto e tutti, al punto che il padre della vittima ha anche riportato una frattura del ginocchio. Solo dopo molto tempo e tanta fatica, le forze dell’Ordine sono riuscite ad immobilizzare e ammanettare i due violenti. 

Ora padre e figlio, di origini campane, ma da sempre residenti a Falconara, dovranno rispondere di una sfilza di reati: stalking, lesioni personali aggravate, violazione di domicilio e danneggiamento. Ma il processo sarà solo la punta di un iceberg, l’ultimo atto di una serie di vessazioni che, secondo gli investigatori, vanno avanti da una vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento