«Abbiamo trovato il suo cellulare»: in caserma incontra le ragazze che aveva rapinato

L'uomo è caduto nella trappola dei carabinieri che erano già risaliti alla sua identità: aveva derubato due giovani sotto la minaccia di un paio di forbici

Foto di repertorio

FABRIANO - Perde il cellulare nel parco e quando viene chiamato in caserma per la restituzione, si trova faccia a faccia con due ragazze che aveva rapinato poco prima. Il ladro goffo è stato arrestato dai carabinieri: è un nordafricano accusato di aver derubato due donne d’origine caraibica nella periferia di Fabriano.

L’uomo si trovava nella loro abitazione quando ha notato su un tavolo una cospicua somma di denaro: ha tentato di appropriarsene, ma quando le due donne se ne sono accorte, le ha minacciate con un paio di forbici e le ha costrette a scappare. Successivamente si è allontanato con il denaro e un gruzzolo di pesos rubati dal portafoglio di una delle due giovani, che poi si sono rivolte ai carabinieri di Fabriano. Subito sono scattate le indagini.

Decisivo è stato il ritrovamento di un cellulare in un parco cittadino da parte di un passante, che si è presentato in caserma per consegnarlo. Gli accertamenti hanno consentito di scoprire che il suo proprietario era proprio uno dei sospettati, in base alla descrizione fornita dalle vittime. Così i militari hanno convocato l’uomo in caserma per la restituzione del telefono: ignaro di tutto, il nordafricano ha accettato e quando si è presentato è stato immediatamente riconosciuto dalle donne che aveva rapinato e perquisito. Negli slip nascondeva gli euro e i pesos rubati, insieme ad altri oggetti prelevati dall’appartamento. Ai suoi polsi sono scattate le manette: l’arresto è stato convalidato in tribunale e il nordafricano è stato collocato ai domiciliari in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento