La carta e le grotte unite per il turismo, ecco l'accordo

Sindaco e presidente del Consorzio si stringono la mano: Museo della Carta e Frasassi insieme per attirare più turisti

il sindaco Santarelli e il presidente Mariani (al centro) firmano l'accordo

Il Comune di Fabriano ed il Consorzio Frasassi hanno oggi siglato il protocollo di intesa che dà avvio ad una importante collaborazione tra le Grotte di Frasassi e il Museo della Carta e della Filigrana. La collaborazione tra quelle che sono due tra le più importanti eccellenze di attrazione turistica delle Marche (rispettivamente al primo e all’ottavo posto della classifica dei 1718 siti regionali recensiti su TripAdvisor) prende dunque il via con una azione di co-marketing che consentirà ai visitatori di ottenere uno sconto significativo rispetto al costo del biglietto intero presentando alla cassa il biglietto dell’altra struttura. Il raggiungimento di questo storico accordo è stato possibile grazie alla condivisione degli obiettivi di valorizzazione turistica dei comuni di Genga e di Fabriano, territori contigui non solo in termini geografici ma anche, e soprattutto, in termini di ricchezza e diffusione delle emergenze storiche, culturali, paesaggistiche e ambientali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa ottica l’ Amministrazione comunale di Fabriano e il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Frasassi hanno dato sostanza ad un accordo che non intende limitare la propria azione alla sola scontistica applicata ai visitatori del museo e delle grotte, ma avviare una vera e propria programmazione congiunta di iniziative e di azioni di promozione e valorizzazione dei rispettivi prodotti turistici. L’integrazione dell’offerta - già a partire da quella rivolta al turismo scolastico rispetto al quale sia le Grotte di Frasassi che il Museo della Carta e della Filigrana rappresentano storicamente due delle principali destinazioni italiane – non potrà che avere ricadute significative sui territori dei due comuni. Mai come in questo caso, infatti, la somma dei due prodotti turistici non sarà una mera operazione algebrica ma una “realtà aumentata” attraverso cui si potrà avviare il processo di trasformazione del “visitatore” in “ospite” giacché il rilancio dell’economia turistica si alimenta soprattutto su quanti permangono e vivono turisticamente il territorio. Il Presidente del Consorzio Frasassi, Geniale Mariani, e il Sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, hanno espresso grande soddisfazione per questo storico accordo che entrambi ritengono foriero di sviluppo per l’intero territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento