menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Russo

Fabio Russo

Scalzo di notte in strada, multa per l'influencer "Sik": «Lo faccio per i miei fan»

Camminava per strada alle undici di sera mentre filmava il suo show su Instagram. Connessi settemila follower che hanno visto tutta la scena. La polizia lo ha multato per violazione del coprifuoco

Cammina in Carlo Alberto senza scarpe e maglietta mentre fa il suo “show” notturno in diretta social. Fabio Russo, 36 anni, conosciuto sui social come “Il Sik”, con un account Instagram da oltre 34 mila follower, è stato multato e denunciato dalla polizia in diretta su Instagram durante una live con settemila persone connesse.

IL VIDEO | La diretta Instagram del "Sik"

Mezz’ora di diretta in cui parla con gli agenti che nel frattempo gli verbalizzano la sanzione per aver violato il coprifuoco. Difronte ai poliziotti che lo fermano lui prosegue imperterrito la sua diretta online. Quando poi gli chiedono come mai avesse deciso di fare una cosa del genere risponde: «Stasera non mi sono regolato ma sapevo a cosa andavo incontro. Ho fatto tutto questo per i miei follower». Poi si gira verso la camera del telefono sempre accesa e ripete: «Io sono il più “real”, ricordatevelo sempre. Qui ci sono due pattuglie della polizia venute per farmi la multa. Quelli che vogliono fare i criminali con me, ricordatevi che non siete nessuno. Sono il più fuori di testa». La polizia durante il controllo lo perquisisce e gli chiede se ha assunto droga o alcool: «Non bevo e non mi drogo. Non faccio più quelle cose, non sono mica matto. Faccio solo palestra e alimentazione. Ora pagherò la multa di 400 euro com’è giusto che sia. Lo faccio per chi mi segue». Fabio Russo, infatti, non è nuovo alle forze dell’ordine e inoltre ha scontato una condanna di tre anni di carcere per reati legati allo spaccio.

La lite con “Il Brasiliano” 

Qualche ora prima il 36enne di origini siciliane aveva fatto alcune storie in cui avvisava tutti i suoi fan dell’appuntamento serale: «Io alle dieci e quaranta attacco la diretta, ma questa volta vado in strada e sarò scalzo. Meglio prendere 400 euro di multa che una denuncia». Così ricorda l’episodio accaduto domenica 7 febbraio quando i carabinieri di Ancona avevano fatto visita a casa sua perché da ore stava disturbando con grida e urla i vicini di casa. In quei video, così come in moltissimi altri, attaccava il suo antagonista Massimiliano Minnocci, in arte Brasile, con cui da mesi sta facendo dei dissing. Tra il serio e il faceto, tra liti concordate e minacce esplicite, questi personaggi ogni giorno lanciano sfide seguitissime dai giovani: «Non vi preoccupate ragazzi - dice il Sik in una sua storia - che stasera nonn vi lascio soli. Io non sono come lui (Brasile). Stasera vi faccio vedere io la criminalità, sarò a piedi scalzi». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuole chiuse in tutta la città: il sindaco firma l'ordinanza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento