menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Metro, chiusa la causa con l'ex a.d.: "Tutto pronto entro il 2017"

La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso dell'ex amministratore delegato della Metropolitan Building. Questo significa che viene confermata la condanna in secondo grado e il risarcimento civile di 6 milioni

"Il nuovo Metro potrebbe essere pronto tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017". Sono le parole di Mario Campanella, che ha parlato alla luce della recente decisione della Cassazione di dichiarare inammissibile il ricorso dell'ex amministratore delegato della Metropolitan Building Tommaso Fioretti. Questo significa che viene confermata la condanna in secondo grado per cui Fioretti deve risarcire l'attuale gestione della società con 6 milioni di euro per infedeltà patrimoniale. A livello giuridico si tratta della conferma di una sentenza antecedente. Ma l'avvocato Massimiliano Belli ha anche spiegato: "E' ovvio che questo fatto ha messo a pregiudizio il funzionamento della società".

Dunque oggi la nuova gestione del Metro ha una certezza imprescindibile. Dovrà essere risarcita. Soldi che non sono effettivamente entrati nelle casse. Se non altro non saranno loro a dover pagare Firoetti. Per cui i soldi, quelli che fino a ieri aveva bloccato gli imprenditori nella gestione dell'ex teatro lungo corso Garibaldi, oggi ci sono. "Se ci fossero stati quei soldi da prima ci sarebbero stati dei vantaggi per il Metro in termini di tempistiche - ha ribadito Campanella - Noi siamo andati avanti mantenendo in vita le strutture ma finché non c'era una certezza con le sentenze non potevamo fare investimenti seri".

Alla luce di questo l'unico scoglio sembrano essere quei 3 milioni di differenza contesi tra Comune e la MB di Longarini (proprietaria) dell'immobile. 3 milione è il valore dell'immobile alla luce della nuova destinazione d'uso (commerciale) per cui la società, ad oggi, è disposta a pagare solo la metà. Per il resto è tutto pronto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento