Cronaca

Simula di dormire in camera e poi passa la notte in discoteca: così evade dai domiciliari

Oltre a rispondere del reato di evasione, rischia l’inasprimento della misura di custodia cautelare

Questa notte, intorno alle 3, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ancona, nel corso dei consueti controlli operati sulle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione, si sono recati a casa di una 22enne anconetana ai domiliari per un'accusa di estorsione nell'ambito dello spaccio di droga. 

La giovane era uscita di casa all’insaputa dei genitori conviventi: Secondo la ricostruzione dei militari, la giovane, dopo aver simulato di dormire lasciando la tv accesa e mettendo un cuscino sotto le coperte come a riprodurre la sua sua sagoma, è uscita dalla porta sul retro per trascorrere la notte in uana discoteca della città. I carabneri hanno atteso il rientro mentre tentava di rientrare silenziosamente dalla porta sul retro poco dopo le 4. Scoperta, ha serenamente dichiarato ai Carabinieri di “aver fatto serata”.

E' stata così rrestata per evasione dagli arresti domiciliari e ricollocata nuovamente a casa, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattina di domani in tribunale. Oltre a rispondere del reato di evasione, rischia l’inasprimento della misura di custodia cautelare in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula di dormire in camera e poi passa la notte in discoteca: così evade dai domiciliari

AnconaToday è in caricamento