Cronaca

Niente contabilità per anni, evasi 45 milioni di euro: 5 denunce, partiti i sequestri

Maxi evasione fiscale da oltre 45 milioni di euro scoperta dalla Guardia di Finanza. Le ditte sono accusate di aver omesso dicumenti per 7 e 5 anni. Cinque denunce

Foto di repertorio

Maxi evasione fiscale da oltre 45 milioni di euro scoperta dalla Guardia di Finanza di Macerata durante l’operazione “Oratio”. Due società specializzate nella lavorazione di prodotti in legno sono accusate di aver omesso di presentare le dichiarazioni fiscali. La prima, con sede legale fittizia stabilita a Milano, lo avrebbe fatto per ben 7 anni. La seconda, con sede a Corridonia, per cinque. 

Secondo le indagini, le imprese erano totalmente prive di documentazione contabile e sono risultate formalmente amministrate da prestanome, privi di capacità imprenditoriali e gravati da numerosi precedenti di natura penale. Le indagini, svolte con il coordinamento del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, Margherita Brunelli, hanno permesso di quantificare in oltre 45 milioni di euro le imposte complessivamente evase. Denunciate cinque persone per violazioni alla normativa tributaria, tre in qualità di amministratori di diritto e due “di fatto”.  Su richiesta della Procura della Repubblica, l’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Macerata, ha emesso due decreti di sequestro preventivo per equivalente nei confronti delle imprese e delle persone fisiche coinvolte pari ad oltre 45 milioni di euro. Le Fiamme Gialle maceratesi hanno già dato esecuzione ai provvedimenti del Giudice, procedendo al sequestro di 4 immobili a Macerata, quote societarie e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 1.100.000 euro. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente contabilità per anni, evasi 45 milioni di euro: 5 denunce, partiti i sequestri

AnconaToday è in caricamento