Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Senigallia: sorpreso a passeggiare in centro dopo l’espulsione

Nel corso del controllo a carico del giovane sono emersi oltre a diversi precedenti anche varie espulsioni dal territorio dello Stato sia in sede giudiziaria che da parte di Prefetti, l’ultima delle quali emessa dal prefetto di Ancona

Nella serata di domenica il personale della Squadra Volante è intervenuto nel centro storico di Senigallia, dove era stata segnalata la presenza di due persone sospette: gli agenti rintracciavano due giovani, un ragazzo di Senigallia, ed un giovane di origini tunisine. Alla vista dei poliziotti i due hanno cercato di defilarsi, ma sono stati subito bloccati. Dagli accertamenti effettuati è emerso che il giovane cittadino tunisino, M.A. di anni 31, presente da tempo in Italia senza fissa dimora, era gravato da diversi precedenti in materia di reati contro il patrimonio e sostanze stupefacenti. Inoltre, un più approfondito controllo in Commissariato ha consentito di scoprire, a carico del giovane,  varie espulsioni dal territorio dello Stato sia in sede giudiziaria che da parte di Prefetti, l’ultima delle quali emessa dal prefetto di Ancona.

Sono state quindi attivate le procedure con l'ufficio Immigrazione della Questura di Ancona e, dopo gli atti di rito, il 31enne è stato portato al C.I.E. di Trapani per il successivo accompagnamento verso la Tunisia.

Nell'ambito dei servizi di contrasto all'uso di stupefacenti inoltre gli agenti hanno fermato due giovani, uno a Trecastelli e uno a Senigallia, trovati in possesso rispettivamente di 3 grammi di marijuana e di 1 grammo di hasish, e li hanno segnalati alla Prefettura di Ancona. La segnalazione è scattata anche per un 45enne di Trecastelli, sorpreso in auto in possesso di eroina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: sorpreso a passeggiare in centro dopo l’espulsione

AnconaToday è in caricamento