rotate-mobile
Cronaca

Non può tornare ad Ancona, ma lo trovano alla Mensa del povero: denunciato

Dai controlli è emerso infatti che gravato da un divieto di ritorno ad Ancona, oltre ad essere già conosciuto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio

ANCONA - Un 35enne jesino è stato sorpreso alla Mensa del povero di Ancona. Alla vista della polizia, ha cercato inutilmente di fuggire. Dai controlli è emerso infatti che gravato da un divieto di ritorno ad Ancona, oltre ad essere già conosciuto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Accuse, quest’ultima, per la quali era già stato condannato. Per lui è scattata la denuncia dopo l'inosservanza del divieto. 

Troppo nervoso, controllato ed espulso

Nervoso davanti ai poliziotti in via Cristoforo Colombo. Dai controlli è emerso che il 41enne tunisino non poteva stare in Italia. Era già conosciuto per  reati contro la persona, contro il patrimonio, resistenza a pubblico ufficiale e false dichiarazioni sulle generalità. Denunciato per lo stato di clandestinità, sono state avviate le procedure di espulsione. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non può tornare ad Ancona, ma lo trovano alla Mensa del povero: denunciato

AnconaToday è in caricamento