rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Irregolari sul territorio di Ancona, scattano due espulsioni per altrettanti clandestini

Questo il bilancio dei controlli da parte della polizia. Il Questore ha emesso due ordini di allontanamento dal territorio nazionale nei confronti di stranieri clandestini

ANCONA - Il Questore di Ancona ha emesso due ordini di allontanamento dal territorio nazionale nei confronti di stranieri clandestini. Inoltre è stato eseguito l’accompagnamento di uno straniero presso il CPR di Roma.

Nello specifico, verso le ore 11.00, gli agenti della Squadra Volanti sono intervenuti presso la mensa del povero. In quel momento la strada era molto affollata e, per consentire il passaggio dei veicoli, è stato chiesto a due ragazzi nordafricani di alzarsi da terra. I due, infastiditi, hanno iniziato ad inveire contro i poliziotti. Gli agenti li hanno identificati scoprendo che uno di loro era privo di documenti. Dall’esito delle ricerche è emerso che lo stesso, 20enne originario della Costa d’Avorio, era illegalmente presente in Italia ed aveva a carico diversi precedenti di Polizia. Inoltre era destinatario di un avviso orale e di un divieto di ritorno nel Comune di San Benedetto del Tronto. Per lui è scattata l'espulsione e dovrà lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.

L'altro intervento, alcune ore dopo e sempre da parte delle Volanti, è stato effettuato lungo via Fornaci Comunali, zona nota poiché frequentata da soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti. All’interno del parchetto sono stati controllati due soggetti. Uno dei due, originario del Bangladesh, è stato soltanto identificato in quanto munito di validi documenti d’identità mentre l’altro è stato accompagnato presso gli Uffici della locale Questura. Quest'ultimo, di origini gambiane e con precedenti di Polizia, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per non aver ottemperato ad un precedente provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Ancona. Inoltre per lui è scattato un nuovo ordine di allontanamento dal territorio nazionale entro 7 giorni.

Infine è stato eseguito l’accompagnamento di un cittadino brasiliano presso il CPR di Roma, dove verranno espletate le dovute procedure per il rimpatrio. Il soggetto, destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto, aveva a carico segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento a seguito di incendio, estorsione, e violazione della legge sugli stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irregolari sul territorio di Ancona, scattano due espulsioni per altrettanti clandestini

AnconaToday è in caricamento