#escile, la battaglia a colpi di décolleté sbarca anche ad Ancona

Il tormentone sexy del momento sbarca anche negli atenei delle Marche: da Ancona a Macerata fino a Camerino, studentesse, ma anche studenti, lanciano sul web i loro selfie intimi. Tra ovazioni e critiche dei compagni

Lo scatto di una procace universitaria anconetana

Nella gara tra le facoltà italiane a colpi di sexy selfie non potevano mancare le marchigiane. Arrivano da Ancona, Macerata e Camerino gli scatti pubblicati su Facebook della catena #escile, hashtag diventato virale come esortazione alle modelle Emily Ratajkowski e Lucia Javorceková a mostrare al pubblico dei social una loro immagine osé. Invito ora esteso alle compagne di università. Prima a Milano con il derby tra Bocconi e Cattolica. Poi nel resto d'Italia.

Nelle Marche, nemmeno a dirlo, non potevano stare solo a guardare. E così, dai gruppi "Spotted" dei vari atenei è partito l'invito. Raccolto da poche ma ragguardevoli universitarie. E non mancano i ragazzi. Ancona è in testa. Un paio di scatti arrivano da Macerata. Uno da Camerino. Manca all'appello Urbino che ha aperto di recente una pagina su Facebook ma non ha ancora trovato adesioni. Un gioco che divide i commentatori. Tra chi osanna le curve delle audaci e anonime modelle a chi invece stigmatizza l'utilizzo mercificato del corpo femminile. Non manca infine chi ironizza e fotografa, fasciate dal reggiseno, coppie di mandarini, mele o uova. Insomma, meno pericoloso del Necknomination (la catena di bevute alcoliche), meno impegnato dell'Ice Bucket Challenge (secchiate di acqua ghiacciata con donazione a sfondo benefico) ma pur sempre segno dei tempi di Internet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento