Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Raggirò l'ereditiera per milioni di euro, in carcere dopo la condanna definitiva

L'ex factotum di Miranda Piermattei, già proprietaria del ristorante Passetto ad Ancona, si è consegnato spontaneamente alla polizia penitenziaria

Si  è presentato spontaneamente in carcere per espiare le condanna di sette anni per il raggiro da due milioni di euro a Miranda Piermattei, l’ereditiera anconetana già proprietaria del ristorante Passetto. Paolo Mazzieri, osimano di 54 anni, ex factotum dei Piermattei, ieri mattina si è consegnato alla polizia penitenziaria del carcere di Milano Bollate dove è stato arrestato in esecuzione della pena da espiare. Le indagini della Squadra Mobile di Ancona erano iniziate nel dicembre del 2012 a seguito della denuncia dei famigliari della donna, deceduta tre anni fa, e sono state condotte in collaborazione con il Nucleo tutela dell’economia della Guardia di Finanza. Mazzieri era stato arrestato a dicembre 2013.

A luglio 2015 era stato riconosciuto colpevole del reato di circonvenzione d’incapace e condannato in primo grado a 7 anni. e rimesso in libertà per il venir meno delle esigenze di custodia cautelare. Condanna confermata in Appello l'anno successivo e poi diventata definitiva. La notizia della condanna da espiare ha raggiunto Mazzieri in Romania, dove vive da tempo. L'uomo è tornato subito in Italia. Secondo le indagini Mazzieri aveva convinto la Piermattei a pagare fiori di quattrini per poter difendere i propri cari da fantomatici malviventi. Tutto inventato per poter spillare ingenti somme di denaro all’anziana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggirò l'ereditiera per milioni di euro, in carcere dopo la condanna definitiva

AnconaToday è in caricamento