menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Bolletta

Stefano Bolletta

Era in attesa di un trapianto di cuore, è morto Stefano Bolletta

Era in attesa di un cuore che fosse compatibile ma che però non è mai arrivato. Ieri Stefano Bolletta era nel suo letto d’ospedale quando si è aggravato ed è morto. Ora sarà lui a sua volta a donare le proprie cornee

Era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale regionale di Torrette aspettando un trapianto di cuore, lo stesso che però ieri ha smesso di battere. E’ morto il 51enne anconetano Stefano Bolletta, noto commerciante di Ancona titolare di un negozio di informatica in via Martiri della Resistenza specializzato in vendita di cartucce per le stampanti e toner. La notizia è stata riportata oggi dai quotidiani Il Messaggero e Il Corriere Adriatico. L’uomo era affetto da una patologia cardiaca scoperta nel 2014 a seguito di un controllo. Subito sottoposto ad un’operazione cardiaca, il 51enne aveva comunque bisogno di un cuore nuovo e per questo era stato inserito nella lista di attesa trapianti. 

Era così in attesa di un organo compatibile che però non è mai arrivato. Ieri, Stefano Bolletta, mentre era nel suo letto d’ospedale, è stato colpito da una febbre, si è aggravato ed è morto. Ora sarà lui a donare le proprie cornee. L’anconetano lascia una moglie e due figli, uno di 13 e l’altro di 8 anni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento