rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

«Condotte non in linea con il suo status, si è già rifiutato di farsi un tampone»

Questa la risposta degli Ospedali Riuniti riguardo le parole pronunciate ieri dall'infermiere Enzo Palladino che, scrivendo al presidente della Repubblica Mattarella, ha ribadito la sua volontà di non sottoporsi al vaccino

ANCONA - «Enzo Palladino ha rifiutato di recente di sottoporsi ad un tampone per l'accertamento dell'infezione da Sars Cov-19 in occasione di un cluster che si è sviluppato nel reparto in cui lui stesso lavora, presentando anche un ricorso all'autorità giudiziaria contro tale disposizione, ricorso poi perso con condanna alle spese». Non si è fatta attendere la risposta dell'Azienda Ospedali Riuniti di Ancona, a seguito delle dichiarazioni rilasciate nella giornata di ieri da Enzo Palladino, l'infermiere residente a Falconara che in una lettera inviata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ribadito la sua volontà di non sottoporsi al vaccino anti-Covid, parlando addirittura di "ricatto" o "sperimentazione".

«Si reputano le affermazioni resde dal signor Enzo Palladino in contrasto con l'impianto normativo attuale e con lo status professionale che lo stesso riveste. La Direzione sta valutando le azioni da porre in essere nel rispetto della legge, del contratto di lavoro e della sicurezza delle cure». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Condotte non in linea con il suo status, si è già rifiutato di farsi un tampone»

AnconaToday è in caricamento