Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Emergenza caldo, pronto soccorso full: la ricetta Assomed contro il sovraffollamento

Torna il problema del sovraffollamento nei pronto soccorso nelle settimane più calde. Anaao Assomed Marche propone una soluzione alternativa alla riduzione del servizio

Come ogni estate torna il problema del sovraffollamento nei pronto soccorso nelle settimane più calde. Le alte temperature e l’afa acuiscono patologie pregresse nei soggetti deboli, soprattutto anziani, costringendo molti altri a rivolgersi alle stesse strutture di primo soccorso. Anaao Assomed Marche, attraverso una nota stampa, rigetta il concetto di emergenza e chiede che vi sia una integrazione del personale usando gli interinali "invece di ridurre o chiudere i reparti per mancanza di personale".  “Non si può parlare di emergenza – ha detto Oriano Mercante, Segretario regionale - perché il fenomeno è prevedibile e tutti gli anni si ripresenta puntualmente. Se vogliamo si può solo parlare di emergenza della programmazione in quanto essa è inefficace e crea quelle criticità che poi si ripercuotono da una parte sull’assistenza all’utenza e, dall’altra sulla prestazione degli operatori sanitari”. 

A proposito di attualità, sullo scontro in consiglio regionale dei giorni scorsi sulla legge 211 che modifica i criteri di nomina dei direttori di Area Vasta a cui sarà prorogato l’incarico e decurtato lo stipendio, il Segretario di Anaao Assomed Marche ha puntualizzato. “E’ un dibattito che onestamente non ci appassiona – ha detto Mercante – perché siamo più abituati ad occuparci dei servizi. Certamente una sintesi condivisa sarebbe stata opportuna piuttosto che uno scontro politico tra maggioranza ed opposizione. A noi interessa la sostanza più che la forma”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza caldo, pronto soccorso full: la ricetta Assomed contro il sovraffollamento

AnconaToday è in caricamento