rotate-mobile
Cronaca

Elicottero in volo sul Piano per diverse ore, pioggia di segnalazioni: scattata l'operazione "Alto impatto"

La presenza del mezzo aereo non è passata inosservata in città. I dettagli dell'operazione "Alto impatto"

ANCONA - Elicottero sul Piano per una parte della giornata, diverse le segnalazioni: «Cosa sta succedendo?». Si trattava dell’ operazione “Alto Impatto”. Una serie di controlli straordinari del territorio disposti dal questore e concordati con la Prefettura di Ancona. 
Dalle prime ore del mattino di oggi il personale della polizia di Stato, con il contributo della Polizia locale di Ancona, è stato impegnato in una massiva operazione nel quartiere Piano San Lazzaro e vie limitrofe. 40 sono stati i poliziotti impegnati nelle attività di prevenzione e repressione dei reati, tra personale della questura ( U.P.G. e S.P., Squadra Mobile, Divisione Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione, Divisione Anticrimine) e dei reparti Prevenzione Crimine e Personale Elitrasportato.

Merci scadute nei negozi di alimenti

Chiuso per 10 giorni uno dei locali Kebab nei pressi della stazione, ritenuto ritrovo abituale di pregiudicati e già gravato da altri provvedimenti amministrativi in passato. Controllati anche altri locali della zona, tra cui una macelleria etnica trovata con prodotti scaduti da gennaio. Per il titolare sono scattate diverse sanzioni amministrative, tra cui quella relativa alla vendita di alcolici senza licenza. Sopralluogo anche in un laboratorio di via Giordano Bruno dove è stato trovato un lavoratore in nero. Per il titolare, si legge in una nota della questura, seguirà la sospensione dell’attività con sanzione di 2.400 euro. Anche in questo caso sono stati trovati e sequestrati alimenti scaduti oltre a sporcizia sui pavimenti e la mancanza di copricapo e copriabiti. Merce scaduta anche in un negozio di via Marconi, anche qui con sequestro e verbale. Al titolare è stata contestata anche la somministrazione abusiva di alimenti e bevande. 

Art. 100 al Piano (1)-2

Immigrazione

Identificato ed espulso un cittadino ivoriano, scarcerato di recente e gravato da un provvediemento di espulsione come “persona pericolosa”. Aveva violato più volte la legge sugli stupefacenti, sulla persona, sul patrimonio, sulle armi e quella sull’immigrazione. Espulse anche una donna peruviana e un’albanese, entrambe irregolari sul territorio. Stesso provvedimento per un pakistano con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio identificato in Piazza d’Armi. 

Armi bianche

Nello specifico, inoltre, personale della Squadra Mobile coordinato dal capo Carlo Pinto,  ha sorpreso e denunciato una persona che aveva con sé un coltello a serramanico di 16 centimetri, di cui 7 solo di lama. La divisione Anticrimine ha denunciato un uomo sottoposto a i domiciliari che non è stato trovato in casa durante il controllo. 

Coltello-4-2

Posti di blocco

Sono stati effettuati 14 posti di controllo, identificati 281 soggetti e 117 veicoli. Di questi uno è stato sottoposto a sequestro amministrativo per mancanza dell’assicurazione. 

 
 
 
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elicottero in volo sul Piano per diverse ore, pioggia di segnalazioni: scattata l'operazione "Alto impatto"

AnconaToday è in caricamento