Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Allarme due euro falsi, boom di sequestri: il trucco per non farsi ingannare

La nuova frontiera per i falsari sono proprio le monete, che sono facili da commerciare e suscitano meno attenzione. I Carabinieri: "Basta una calamita per riconosce i falsi

In vacanza, oltre alla crema solare e a quella contro le zanzare, portate con voi anche una piccola calamita. Il consiglio viene dal Comando Antifalsificazione Monetaria dei Carabinieri che lancia l'allarme dopo il boom di sequestri di monete contraffatte: la nuova frontiera per i falsari sono proprio le monete da 1 e 2 euro, che sono facili da commerciare e suscitano meno attenzione.

Napoli è stato intercettato un carico di 900 monete destinate alla cassa di una gelateria. Per distinguere le monete false, spiegano dall'Arma dei Carabinieri, è sufficiente verificare se sono attirate da una calamita: se le monete si attaccano sono vere. I falsari infatti non riescono a riprodurre il magnetismo, che la Zecca ottiene con un procedimento particolare e che serve a far riconoscere le monete dalle macchinette.

«In commercio ci sono dei piccoli bastoni con una calamita ad una estremità - spiega il colonnello Florimondo Forleo -  li usiamo anche noi». Occhi attenti non solo alle monete ma anche alle banconote: d'estate ci sono più possibilità per i falsari che contano oltre che sulla presenza di stranieri, meno bravi degli italiani nel riconoscere i falsi, anche per il fatto che magari nella ressa chi sta alla cassa non usa i dispositivi che riconoscono le banconote contraffatte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme due euro falsi, boom di sequestri: il trucco per non farsi ingannare

AnconaToday è in caricamento