Marijuana in casa, denunciato giovanissimo: era il pusher degli studenti

I carabinieri hanno atteso per giorni che il 21enne si facesse vivo nella Città della Carta e poi lo hanno raggiunto a casa: la droga era nel comodino della camera da letto

la droga e il materiale sequestrati

Nel cassetto del comodino della sua camera da letto c'erano 10 grammi di marijuana già suddisiva in dosi e pronta per essere spacciata. A chi? I carabinieri di Fabriano sono convinti che il 21enne in questione, ragazzo residente a Castelplanio e denunciato per detenzione ai fini di spaccio di droga, sia il pusher degli studenti. Secondo l'accusa il giovane avrebbe fatto la spola in treno per rifornire i coetanei. I carabinieri sono arrivati a lui dopo la precedente denuncia di un altro ragazzo sorpreso in stazione sempre con della marijuana. 

Sono in corso accertamenti per verificare l'esattezza dell'ipotesi investigativa. Partendo dalla verifica della rubrica telefonica e dei contatti del ragazzo. I militari dell'Arma lo avevano individuato già qualche giorno fa ed erano in attesa di vederlo nella Città della Carta. Con le scuole chiuse, tuttavia, lui non si era fatto vivo. Di qui la decisione di andare direttamente a Castelplanio dove il 21enne vive con la madre, ignara di tutto. Oltre alla droga sono stati sequestrati un bilancino di precisione e materiale per il taglio e il confezionamento delle dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento