Droga all'hotel multietnico, oltre 3700 episodi di spaccio: il pusher era chiamato "Il piccolino"

Accertati circa 3.700 episodi di spaccio di sostanze stupefacenti che avrebbero fruttato oltre 110.000 euro. Arrestati dai finanzieri tre uomini colpiti da Ordinanza di custodia cautelare in carcere

L'Hotel House (foto d'archivio)

Si è conclusa, con l’arresto di tre pakistani, un’articolata indagine contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, che ha permesso di ricostruire il “giro” messo in piedi all’Hotel House da tre cittadini pakistani. Le indagini,coordinate dalla Procura della Repubblica di Macerata, sono partite nell’aprile scorso, in seguito al sequestro di sostanze stupefacente ad uno degli arrestati, già noto ai militari della Tenenza per precedenti specifici.

L’attività non si è fermata al semplice sequestro dello stupefacente, ma è proseguita con una specifica indagine delegata dal P.M., che ha permesso di accertare circa 3.700 episodi di spaccio di droga per un totale di circa tre chili di sostanze, avvenuti principalmente nelle zone adiacenti il noto complesso edilizio “Hotel House”, tra eroina,ed hashish. Quantificato in oltre 110.000 euro il profitto tratto dall’attività di spaccio. Uno degli arrestati, che utilizzava alcune utenze telefoniche intestate fittiziamente a cittadini cinesi per sfuggire all’identificazione, era noto tra i tossicodipendenti con il soprannome di "Piccolo" o “Bambino”, o ancora “Piccolino”o “Piccoletto”, per via della sua esile statura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A carico deitre responsabili, dimoranti tutti all’Hotel House, è stata applicata, su ordine del G.I.P., la misura restrittiva della custodia cautelare in carcere. I tre sono stati quindi associati alla Casa Circondariale di Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nel corso delle perquisizioni, eseguite in sede di esecuzione delle Ordinanze, è stato sottoposto a sequestro un ulteriore piccolo quantitativo di eroina e denaro contante per 945 euro, ritenuto provento dello spaccio. Sono 26 le persone identificate quali assuntori di sostanze stupefacenti, le quali sono state segnalate alla competente Prefettura per le incombenze del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento