Lo scambiano per ladro ma era evaso dai domiciliari: pusher arrestato due volte in un giorno

Non doveva muoversi da casa, è uscito e si è trovato in mezzo ai poliziotti

La droga sequestrata

Arrestato due volte nell’arco della stessa giornata, domenica pomeriggio perché in casa aveva una vera e propria serra per la coltivazione della marijuana, a mezzanotte perché sorpreso dai poliziotti delle volanti lontano dagli arresti domiciliari. A finire nei guai è stato un 27enne pescarese residente ad Ancona che nella notte tra domenica e lunedì è stato fermato a Vallemiano proprio dagli agenti che stavano arrestando i quattro ladri di via Paolucci. Lui con quei furti non c’entra, ma lì non doveva esserci perché da quello stesso pomeriggio era stato sottoposto ai domiciliari.

Il giovane era stato notato dai poliziotti nel tardo pomeriggio con un atteggiamento sospetto, con sé aveva 0,91 grammi di hashish. La perquisizione domiciliare però ha portato a ben altro. In casa il 27enne aveva una vera e propria serra con tanto di lampade ad alta intensità, termometri e prodotto per accelelrare la crescita delle piante di marijuana. C’erano anche bilancini, coltelli a serramanico oltre a 19 grammi di hashish e oltre 300 grammi di marijuana. Dopo l’arresto per produzione e detenzione ai fini di spaccio, l’uomo è stato sottoposto alla misura dei domiciliari fino all’uscita notturna di cui non ha saputo dare spiegazione plausibile. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento