Crea una serra di marijuana in casa, droga sequestrata e pusher in arresto

Gli agenti hanno scoperto che all’interno dell’abitazione c'erano alcune piante di marijuana, giunte a diverso grado di maturazione

Il sequestro della droga

SENIGALLIA - Gli agenti del Settore Anticrimine hanno scoperto una coltivazione di marijuana ed altra droga già essiccata e pronta per essere immessa nel mercato. I poliziotti hanno eseguito un controllo approfondito presso l’abitazione di un senigalliese di 25 anni. Il giovane ha inizialmente negato di possedere sostanze stupefacenti poi, davanti ai poliziotti, è stato costretto ad ammettere di aver nascosto una busta piena di marijuana già essiccata e pronta per la cessione. 

Gli agenti si sono ulteriormente insospettiti per il comportamento del giovane, scoprendo che all’interno dell’abitazione c'erano anche alcune piante di marijuana, giunte a diverso grado di maturazione, che il pusher coltivava utilizzando i prodotti necessari. Inoltre il 25enne era in possesso di tutta la complessa struttura idonea ad impiantare una coltivazione di cannabis, con tanto di telo oscurato, lampade UV, concimi e impianto di aerazione. Per lui è scattato l'arresto ed ora dovrà rispondere di detenzione con fini di spaccio e coltivazione di sostanza stupefacente. Tutta la droga è stata sequestrata mentre il pusher è stato condannato ad un anno e quattro mesi di carcere con il il rito direttissimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento