Droga a scuola, è una moda: arriva la polizia e scatta il fuggi fuggi

Nei guai due giovani, trovati in possesso di marijuana in un parco accanto a un istituto superiore: convocati i genitori di un minorenne

Controlli della polizia fuori da una scuola di Senigallia

Droga a scuola, due giovani nei guai. Con la ripresa delle lezioni dopo le vacanze natalizie sono ricominciati anche i controlli della polizia nei pressi degli istituti scolastici per combattere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti in classe, purtroppo sempre più diffuso.

Nei pressi di un parco vicino ad un campus scolastico, gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno rintracciato 4 ragazzi, alcuni già conosciuti come assuntori. Alla vista dei poliziotti, hanno tentato di allontanarsi, ma sono stati fermati. Tra loro, un 17enne ha cercato di disfarsi di alcuni oggetti, prontamente recuperati: uno strumento per il confezionamento delle dosi e alcuni involucri contenenti marijuana. Il materiale è stato sequestrato e sono stati convocati i genitori del minorenne che è stato segnalato alla Procura dei Minori.

Nel corso dei controlli, è finito nei guai anche un 18enne di Senigallia, alla guida di un’auto, con a bordo tre giovani, nei pressi della scuola. Si è subito innervosito quando è stato fermato: con sé, infatti, aveva una bustina con alcuni grammi di marijuana. Il ragazzo è stato segnalato alla Prefettura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Perde il controllo, finisce fuori strada, si ribalta e resta in bilico sul muretto

Torna su
AnconaToday è in caricamento