menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marijuana “al caffè”: fermato al porto con 12,5 kg di droga

Aveva cosparso il suo "carico" di stupefacente di polvere di caffè per cercare di eludere i controlli, ma l'espediente non è riuscito ad ingannare gli uomini della Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Dogane

Aveva cosparso il suo “carico” di marijuana di polvere di caffè per cercare di eludere i controlli, ma l’espediente non è riuscito ad ingannare gli uomini della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Dogane, che al porto di Ancona hanno scoperto un cittadino greco mentre cercava di introdurre 12,5 kg di droga all’interno del suo camion.

L’uomo era appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia e ai primi controlli aveva detto di stare trasportando elettrodomestici e masserizie varie, e di essere diretto in Svizzera. La successiva perquisizione del mezzo – una autoarticolato con targa bulgara – ha permesso però di scoprire 29 panetti di stupefacente occultati all’interno di un boiler e immersi nel caffè in polvere.

Il cittadino greco è stato tratto in arresto e condotto alla casa circondariale di Montacuto con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.
Una volta immessa sul mercato, la marijuana avrebbe fruttato circa 120mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento