Di giorno operaio esemplare, la sera coltivava due serre di marijuana: arrestato

Il giovane, nato in Brasile ma da tempo residente in città, si è giustificando dicendo ai poliziotti di non sapere che coltivare marijuana fosse vietato in Italia

Il suo comportamento da bravo cittadino ed operaio esemplare non aveva convinto gli agenti della Polizia di Ancona, che lo stavano tenendo sott'occhio ormai da tempo. Il suo alto tenore di vita aveva fatto nascere i primi appostamenti, fino al blitz di ieri, con gli agenti che sono entrati nel suo appartamento e lo hanno arrestato.

A finire nei guai un brasiliano di 28 anni, da tempo residente in città, che nella sua casa di Monsano aveva costruito due serre indoor completamente attrezzate per la coltivazione di marijuana. Le strutture erano all'avanguardia e dotate di una lampada HPS, igrometri, tubi per l’areazione, attrezzature varie, sostanze chimiche e diverse boccette di fertilizzante. Il giovane ha tentato inutilmente di giustificarsi dicendo agli agenti che era sicuro di rispettare le regole, non sapendo che coltivare marijuana era proibito nel nostro Paese. Per lui si sono aperte le porte del carcere in attesa del giudizio di convalida. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento