rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Dipendenze: nelle Marche in crescita uso di alcol, droga e gioco patologico

Nell’ultimo decennio sono aumentate da 4852 nel 2005 a 5420 nel 2015 le richieste di aiuto. Questi i dati nella nostra Regione

Chi si rivolge al sistema integrato dei servizi.  Soffrono di dipendenze, e per questo si rivolgono ai Servizi, persone di ogni età, genere, provenienza ed estrazione sociale, soggetti con problemi, anche gravi, di salute sia fisica che psichica. Mentre per la dipendenza da gioco i dati mostrano una “trasversalità” del fenomeno che tocca sia la popolazione giovanile che adulta e anziana, per la dipendenza da sostanze e da alcol emergono alcune specificità: si registra un incremento dei soggetti con una problematica di sostanze stupefacenti in età “giovanissima” (meno di 15 anni e tra i 15 ed i 19 anni) passati da 313 nel 2014 a 368 nel 2015, parallelamente alla presenza, sempre più consistente, di persone in età avanzata (un progressivo invecchiamento dell’utenza in carico con bisogni non solo socio-sanitari ma sempre più di tipo assistenziale). Rispetto alle sostanze alcoliche è basso e senza variazioni di rilievo il numero dei giovanissimi che, nel corso degli ultimi anni, si sono rivolti ai Servizi nelle Marche: nel 2015, 4 casi con meno di 19 anni e 50 casi di età tra i 19 e 29 anni. Anche per l’alcol è in atto un processo di cambiamento: diminuisce il consumo tradizionale basato sull’assunzione moderata di vino più diffusa negli anziani, e aumenta il consumo occasionale che coinvolge i più giovani, di entrambi i sessi, per i suoi effetti psicoattivi. Tra i diciottenni nelle Marche si propaga il ‘binge drinking’ o ‘abbuffata alcolica’, il consumo di molto alcol in un breve arco di tempofrequentando discoteche e aumentando il rischio di incidenti stradali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenze: nelle Marche in crescita uso di alcol, droga e gioco patologico

AnconaToday è in caricamento