menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Tossicodipendenti in overdose con la sua cocaina, commerciante denunciato

L’uomo è stato identificato e denunciato dai carabinieri. Dal 2016 riforniva quotidianamente diversi assuntori di cocaina che in molti casi finivano in overdose subito dopo l'assunzione

Da due anni partiva dall’Hotel House di Porto Recanati, dove vive, per rifornire di cocaina i tossicodipendenti di Ancona e Macerata. Alcuni clienti sono finiti in overdose subito dopo aver fatto uso della sua merce. Domenica scorsa i carabinieri di Numana hanno identificato e denunciato il 46enne pusher marocchino, commerciante di professione e già conosciuto alle forze dell’ordine.

Controlli antidroga da parte dei carabinieri anche a Castelfidardo dove lo spacio di droga aveva fruttato ad un trio quasi 2mila euro. A finire nei guai sono stati due marocchini di 39 e 40 anni e un imbianchino 39enne di Reggio Emilia.  I tre, già conosciuti alle forze dell’ordine e residenti a Castelfidardo, sono stati sorpresi e denunciato dai militari sabato notte con 10,3 grammi di hasish e 1,41 grammi di cocaina oltre alla somma di 1.970 euro che per gli investigatori derivano dall’attività di narcotraffico. Una parte della droga era conservata nelle rispettive abitazioni e tutti e tre risponderanno dell’accusa di detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Ad Osimo un 51enne aquilano è stato sorpreso con 0,4 grammi di cocaina durante un posto di blocco dei carabinieri lungo via Leopardi ed è stato denucniato per per uso personle illegale di sostanza stupefacente. Sempre a Osimo i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile hanno sopreso e denunciato un operaio 22enne che sabato sera camminava nelle vicinanze di casa con addosso tre involucri di hashish per complessivi 7 grammi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento