Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Jesi

Droga dalla Calabria alla Vallesina, viaggi in bus per affari da decine di migliaia di euro

Sono tutti accusati di aver gestito un traffico di cocaina dalla Calabria fino alla Vallesina, dove la droga veniva anche consegnata direttamente a domicilio

Foto di repertorio

Stamattina i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Jesi hanno dato esecuzione ad una misura di custodia cautelare nei confronti di 5 persone (4 calabresi ed uno jesino) di cui tre destinati al carcere e due ai domiciliari. Sono tutti accusati di aver gestito un traffico di cocaina dalla Calabria fino alla Vallesina, dove la droga veniva anche consegnata direttamente a domicilio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la polvere bianca arriva da Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria e arrivava nell’anconetano, in particolare Jesi. 

Come veniva trasportata? I pacchi di cocaina viaggiavano in autobus, seguiti contemporaneamente da una staffetta su auto privata che poi, una volta giunti a destinazione, venivano recuperati e preparati per la destinazione al dettaglio. L’indagine, durata diversi mesi, ha permesso il recupero di vari quantitativi di stupefacenti, il più importanti è avvenuto  lo scorso 19 dicembre, quando 3 dei calabresi ora in manette, furono arrestati nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona, trovati con oltre 1 chilo di cocaina purissima. Il tutto per un volume d’affari che, secondo gli inquirenti, arriva almeno a 50mila euro. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga dalla Calabria alla Vallesina, viaggi in bus per affari da decine di migliaia di euro

AnconaToday è in caricamento