Quattro amici trovati con il "fumo", niente sballo a Capodanno: 17enne nei guai

Salta lo spinello-party per una comitiva di ragazzi sorpresi dai carabinieri in auto mentre facevano lo slalom nel traffico con i finestrini abbassati

Foto di repertorio

«Avevamo comprato il fumo per la notte di Capodanno...» E invece, sarà un veglione senza sballo per una comitiva di ragazzi, due dei quali minorenni, pizzicati dai carabinieri con la droga in auto. Nei guai è finito un 17enne che nascondeva in tasca una scorta di hashish, pochi grammi da condividere con gli amici: è stato segnalato alla Prefettura e ora dovrà sottoporsi ad un percorso di disintossicazione.

A stanare i quattro giovani sono stati i carabinieri della caserma di via Piave che ieri hanno notato un’auto sospetta fare lo slalom a velocità sostenuta nel traffico del centro con i finestrini abbassati, nonostante il freddo, tra piazza Cavour e via Vecchini. Qui è stata fermata la Suzuki su cui si trovavano quattro ragazzi, due 18enni e due 17enni. Il conducente era già stato denunciato per spaccio ad ottobre. Accanto a lui c’era uno dei minorenni che, sceso dall’auto, ha cercato goffamente di disfarsi di un contenitore di cellophane.

I militari l’hanno subito recuperato: dentro c’erano 4 grammi di hashish. «Avevamo comprato il fumo per Capodanno», hanno ammesso i giovani. Ma lo spinello-party è saltato. Il 17enne trovato in possesso della droga è stato segnalato in Prefettura e affidato ai genitori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

Torna su
AnconaToday è in caricamento