Fermato alla stazione con due etti di droga, arrestato e subito libero

I controlli sul territorio per la repressione dei reati hanno portato al sequestro di hashish e marijuana

foto generica

È stato fermato davanti alla stazione ferroviaria con in tasca oltre 2 etti di hashish, suddivisi in nove involucri. La polizia gli stava dietro da oltre un mese finché non ha scelto il momento giusto per intervenire. È così finito agli arresti un nigeriano di 34 anni. Gli investigatori, che hanno agito in borghese, lo ritengono uno degli elementi di spicco dello spaccio in città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina è stato scarcerato. Il giudice gli ha ordinato l'obbligo di firma in commissariato. Nei giorni scorsi, sempre la polizia, ha invece denunciato un 35enne di Sassoferrato trovato con 55 grammi di hashish.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tampone obbligatorio per chi torna dai quattro Paesi monitorati

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Bonus Inps, Rubini su Facebook: «Io l'ho preso, ora processatemi»

  • Terribile schianto in autostrada, donna si ribalta con l'auto: atterra l'eliambulanza

  • Cade in piazza e non riesce ad alzarsi, paura per una donna

  • Cani in spiaggia, cambia il regolamento: ora potranno accedere anche d'estate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento