rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca

La droga per il Piano e gli Archi sotterrata davanti al casolare di famiglia: due fratelli in manette

È l’esito dell’operazione della squadra mobile durante i controlli dei servizi “Alto impatto” fatti al Piano e agli Archi

ANCONA - Due chili di hashish e oltre mezzo etto di marijuana sotterrati nel terreno davanti al rustico di famiglia. Sono stati scoperti dalla squadra mobile che ieri ha arrestato due fratelli. L’operazione è stata eseguita durante i servizi integrati sul quartiere del Piano e quello degli Archi, voluti da prefetto e questore. Gli agenti prima hanno fatto un blitz in casa dei due dove hanno trovato, sulla scrivania della camera da letto, una scatola contenente 3 frammenti di hashish, 7 grammi in tutto, e la somma di 190 euro, ritenuto parte del provento dell’illecita attività di spaccio. La polizia ha deciso poi di controllare anche un casolare di famiglia dei fratelli, in campagna, alle porte di Ancona. Lì, dopo due ore di perquisizioni, con l’aiuto anche dei cani e della squadra cinofila, hanno trovato il resto della droga, sotterrata.

Oltre alla droga sono stati rinvenuti numerosi residui di imballi, ancora sporchi di sostanza stupefacente, riconducibili ad un precedente sconfezionamento dell’hashish e della marijuana che, successivamente, sarebbe stata riconfezionata, dividendola in altre buste da destinare a singoli spacciatori, utilizzando una macchina per il sottovuoto anch’essa rinvenuta sul posto e sequestrata. I due fratelli sono stati arrestati per concorso in detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e portati in carcere in attesa della convalida. La sostanza stupefacente, secondo gli investigatori, era destinata a foraggiare le piazze di spaccio del Piano e degli Archi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga per il Piano e gli Archi sotterrata davanti al casolare di famiglia: due fratelli in manette

AnconaToday è in caricamento