Addio al medico sindaco, è morto Sergio Cascia

Una vita dedicata agli altri con numerosi progetti per il territorio. Il ricordo commosso del direttore generale degli Ospedali Riuniti: «Non ti dimenticheremo mai»

Sergio Cascia

Medico di famiglia. Fondatore del premio Vallesina. E anche sindaco, dopo essere stato assessore, della sua Maiolati Spontini. Sono in tanti a ricordare le tante vite di Sergio Cascia, morto oggi all'età di 68 anni. Su tutti Michele Caporossi, direttore generale di Ospedali Riuniti. «Non mi sembra quasi possibile che non sia più fra noi – dice Caporossi - Una vita spesa proficuamente a servizio degli altri, un leader vero dei medici di Medicina Generale che ha sempre dialogato con tutti gli operatori sanitari, con le associazioni d volontariato, sempre animato dal dare il proprio positivo contributo per rompere qualsiasi barriera tra territorio e ospedale nell'interesse dei pazienti. Era un vero amico, conosciuto in giovane età, sul quale ho sempre saputo di poter contare come uomo e come medico. Ciao Sergio, non ti dimenticheremo mai». 

Cascia era stato assessore a Maiolati negli anni '80 con il sindaco Raffaele Bucciarelli. Nel 1999 si era candidato sindaco risultato il più votato rispetto agli altri tre sfidanti. Nel 2004 tentò la conferma al secondo mandato che non riuscì per un pugno di voti: appena 174 tra lui e lo sfidante Giancarlo Carbini. Molto legato alle attività culturali ma anche all'Avis locale, aveva ricoperto ruoli anche all'interno dell'Ordine dei Medici. I funerali sono stati fissati per sabato 26, ore 15, alla chiesa del Cristo Redentore. La camera ardente è stata allestita alla casa funerario Bondoni di Castelplanio e sarà visitabile da domani a partire dalle 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento