«Mio marito mi ha picchiata», ma si era fatta male da sola: nei guai una donna

La donna ha raccontato agli agenti di essere stata picchiata dal marito. Al loro arrivo però hanno scoperto che le cose erano andate diversamente

La polizia (foto di repertorio)

ANCONA - Chiama agli agenti asserendo di essere stata picchiata dal marito. La polizia interviene ma scopre che è stata lei ad infliggersi le lesioni per attirare l'attenzione dell'uomo. E' questo quanto scoperto dagli agenti della squadra Volanti di Ancona, intervenuti ieri sera in un appartamento del quartiere Adriatico.

Al loro arrivo la donna ha mostrato alcune ferite superficiali al braccio, che non le avevano causato particolari perdite di sangue. Il marito ha subito affermato di essere estraneo a quanto detto da sua moglie e di essere a completa disposizione degli agenti. La polizia, notando anche che l'appartamento era in perfetto ordine senza oggetti sporchi di sangue, hanno capito come non ci fossero elementi a sostegno della tesi della donna. Durante il trasporto in ospedale per la cura delle ferite, la signora, già sofferente per alcuni disturbi, ha infatti riferito di essersi provocata le lesioni al braccio autonomamente. Ora si trova nel reparto di psichiatria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento