rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Fabriano

«Ma che bel cagnolino». Allunga una mano per accarezzarlo ma la bestiola la morde. Padrona condannata per lesioni

E' successo ad una donna, a Fabriano. Ha visto un jack russel e non ha resistito. L'animale era al guinzaglio ma è sfuggito alla proprietaria 

FABRIANO – Mai avrebbe immaginato che una carezza ad un cagnolino poteva costargli un morso ad una mano e una prognosi di dieci giorni. Invece è successo, ad una donna fabrianese, che ha portato in tribunale la padrona dell'animale che non avrebbe avuto le accortezze giuste per evitare l'aggressione. I fatti risalgono alla primavera del 2021 e una 67enne, anche lei fabrianese, ha avuto non una ma due condanne per l'episodio accaduto: uno davanti al giudice di Pace e l'altro al tribunale ordinario. La condanna bis è stata confermata oggi dalla giudice Francesca Grassi, al tribunale di Ancona, a cui l'imputata aveva fatto appello. Già in primo grado infatti, nella sentenza del giudice di Pace di Fabriano, di settembre scorso, era stata condannata a 300 euro di multa per lesioni personali colpose. Stessa condanna oggi. La donna che aveva accarezzato il suo cagnolino, un jack russel, si era vista prendere un morso alla mano destro con una ferita per la quale era dovuta ricorrere alle cure mediche. L'imputata quel giorno era uscita di casa con il cagnolino, al guinzaglio, e quando ha incrociato la donna l'animale aveva reagito con il morso. Al processo si è difesa sostenendo che era stata la donna a compiere una imprudenza perché un cane, se non si conosce bene, è bene non provare ad accarezzarlo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ma che bel cagnolino». Allunga una mano per accarezzarlo ma la bestiola la morde. Padrona condannata per lesioni

AnconaToday è in caricamento