Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

Da una prima diagnosi infatti, è emerso come il feto, alla trentatreesima settimana di gestazione, fosse già morto

Foto di archivio

Era stata trasportata in ospedale con il bambino che portava in grembo, ormai morto, ma lì, una volta arrivata d’urgenza, il vero problema era diventato che ad essere a rischio era anche la sua di vita: quella si poteva e si doveva ancora salvare. Ed è quello che, nella notte tra sabato e domenica scorsa, hanno fatto medici e infermieri del reparto di Ostetricia e Ginecologia, diretto dal professor Andrea Ciavattini, dell’ospedale pediatrico Salesi. Hanno salvato la vita di una donna di Civitanova di poco più di 40 anni.

Da una prima diagnosi infatti, è emerso come il feto, alla trentatreesima settimana di gestazione, fosse già morto, forse a causa della rottura dell’utero. La donna è arrivata all’ospedaletto anconetano tra urla di dolore e dopo una rapida analisi clinica, i medici hanno effettuato un taglio cesareo per fermare l’emorragia. Poi hanno provveduto a un delicato intervento di ricostruzione dell’utero, attraverso un’operazione chirurgica tutt’altro che semplice. Alla fine l’equipe medica del dottor Ciavattini non ha potuto fare niente per salvare il sogno di una donna in attesa di dare alla luce una nuova vita, ma ha potuto, questo sì, salvare la sua vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento