rotate-mobile
Cronaca

Violenza sulle donne, in provincia è allarme: i dati (preoccupanti) della procura

Il procuratore aggiunto di Ancona, Valentina D'Agostino, ha tracciato un quadro della situazione nel focus organizzato dalla polizia di Stato in collaborazione con le Pari Opportunità della Regione

ANCONA – Violenze contro le donne in aumento tanto che che non si parla più di emergenza ma di un fenomeno strutturale che va sconfitto con la prevenzione e l'educazione. E proprio per imparare alle nuove generazioni il rispetto per l'altro sesso è stato indetto oggi un focus al Teatro Sperimentale di Ancona, organizzato dalla polizia di Stato e la commissione Pari Opportunità della Regione Marche, con il patrocinio del Comune dorico, in occasione della giornata internazionale dei diritti della donna. Preoccupano i dati emersi.

«I procedimenti per i reati del codice rosso, maltrattamenti in famiglia, violenze sessuali, lesioni aggravate da una relazione familiare stretta e atti persecutori, sono in costante aumento – ha spiegato Valentina D'Agostino, procuratore aggiunto di Ancona -. Questo purtroppo ma anche per fortuna perché c'è una emersione del fenomeno che prima era più nascosto. Negli ultimi anni, solo presso la procura di Ancona, abbiamo avuto più di 150 misure cautelari per reati di questa tipologia. Dati di commissioni di inchiesta indicano che una donna su tre ha subito nella vita una forma di violenza». Il magistrato coordina il gruppo che in Procura si occupa proprio di questa tipologia di reati di codice rosso, la legge che ha inasprito le misure a chi non la rispetta. «La situazione è preoccupante – ha detto l'aggiunto – e deve essere affrontata con prevenzione ed educazione perché quando poi arriva ad interessare l'autorità giudiziaria è troppo tardi perché il reato si è già manifestato».

A coordinare il focus c'era la dirigente della Divisione Anticrimine della questura di Ancona Marina Pepe. Tra il pubblico oltre 400 studenti delle scuole superiori della città, il liceo Rinaldini, il Savoia-Benincasa, il Podesti e il Volterra-Stracca-Angelini. Presenti anche le autorità simbolo come il questore Cesare Capocasa, il prefetto Darco Pellos e l'assessore comunale alla pubblica istruzione Tiziana Borini in rappresentanza della sindaca Valeria Mancinelli, assente per altri impegni. La presidente della commissione Pari Opportunità della Regione Marche, Maria Lina Vitturini, ha espresso le difficoltà che una donna incontra ogni giorno prendendo spunto da una pubblicità Rai che gira questi giorni per ricordare la parità di diritti. «Nelle immagini si vede una donna che percorre una scala mobile al contrario – ha detto -. E' questa la difficoltà che le donne affrontano tutti giorni per conciliare tutto e il ruolo che ricoprono nella società». Stando ai dati Istat, ha rammentato Vitturini, l'incremento di assunzioni nel mondo lavorativo segna un più 88% «ma è un dato riferito agli uomini, c'è ancora un forte gap per quel che riguarda le assunzioni per le donne e che si è creato anche per il periodo Covid. Gli esperti dicono che ci vorranno più di cento anni per riportare il dato alla parità». 

Il prefetto Darco Pellos ha sottolineato come «l'impegno per la parità e contro le violenze deve essere quotidiano» mentre il questore Capocasa ha parlato di «incremento dei dati pauroso, non è emergenza civile e sociale ma ormai è un fenomeno strutturale». Parlando agli studenti presenti ha aggiunto: «Il primo sistema di risposta siete voi e le vostre famiglie poi l'attività giudiziaria e anche quella dei media che deve essere giornaliera. La polizia vi è sempre accanto. L'8 marzo non c'è niente da festeggiare, è una guerra che si combatte ogni giorno e dobbiamo combatterla tutti insieme». L'iniziativa ha visto partecipare al focus anche la direttrice Inps regionale Emanuela Zambataro, la referente Banca d'Italia per l'educazione finanziaria Sabrina Ferretti e Chiara Morandi della Morandi Group srl. L'evento ha visto esibirsi sul palco dello Sperimentale la cantante marchigiana Sofia Tornambene, vincitrice dell'edizione 2019 di X Factor.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, in provincia è allarme: i dati (preoccupanti) della procura

AnconaToday è in caricamento