Cronaca

Insulti, appostamenti ed aggressioni. Faceva vivere l'ex nel terrore: non potrà avvicinarsi a meno di 500 metri da lei

La situazione, trattata con la massima urgenza secondo la normativa del cosiddetto "codice rosso", è stata presentata all'Autorità Giudiziaria. Quest'ultima ha emanato una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi da lei frequentati

FABRIANO - Ha presentato denuncia alla polizia, esasperata da una serie di episodi di persecuzione subiti da parte del suo ex convivente. Il racconto dettagliato della vittima, una donna di 38 anni residente a Fabriano, ha permesso agli agenti di ricostruire una serie di molestie continue, tra cui telefonate a tutte le ore del giorno e della notte, incontri apparentemente casuali in luoghi pubblici, appostamenti nei pressi del posto di lavoro e dell'abitazione e probabili intrusioni nelle aree condominiali.

L'episodio culminante è avvenuto recentemente in un locale fabrianese, dove la donna, in compagnia di alcune amiche, è stata avvicinata dall'ex convivente. L'uomo, dopo averla pesantemente insultata, l'ha aggredita fisicamente, strattonandola e facendola cadere a terra. Solo l'intervento delle amiche ha scongiurato il peggio. La situazione, trattata con la massima urgenza secondo la normativa del cosiddetto "codice rosso", è stata presentata all'Autorità Giudiziaria. Quest'ultima ha emanato una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi da lei frequentati, imponendo l'uso di un braccialetto elettronico per l'uomo.

Il dispositivo, applicato immediatamente all'ex convivente (un operaio 44enne di origine extracomunitaria residente a Fabriano da molti anni), avviserà la Polizia e la vittima nel momento in cui l'uomo si avvicinerà a meno di 500 metri dalla donna. La violazione di questa misura cautelare consentirà alla Polizia di procedere all'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti, appostamenti ed aggressioni. Faceva vivere l'ex nel terrore: non potrà avvicinarsi a meno di 500 metri da lei
AnconaToday è in caricamento