Cronaca

Donazione organi: ad Ancona anche con la carta d’identità

Il progetto, cui il capoluogo ha aderito, abbina le dichiarazioni di volontà nei confronti della donazione degli organi ad un documento di identità elettronico, ampliando così notevolmente il bacino dei donatori

La Giunta, su indicazione dell’assessore ai servizi demografici Roberto Signorini, ha deciso di aderire questa mattina alla sperimentazione del progetto “La donazione organi come tratto identitario”.
Il progetto, curato dalla Regione Marche che ha recepito un’analoga iniziativa messa in campo in sede nazionale dall’Anci sanità e che sarà realizzato su base regionale in alcuni comuni pilota, abbina le dichiarazioni di volontà nei confronti della donazione degli organi ad un documento di identità elettronico, ampliando così notevolmente il bacino dei donatori.

La Giunta quindi, oggi ha dato mandato ai servizi competenti di predisporre quanto necessario per l’attuazione del progetto in via sperimentale anche ad Ancona.

“Semplicemente rinnovando o chiedendo la carta di identità elettronica – spiega l’assessore Signorini – sarà possibile compiere un gesto importante anche sotto il profilo della solidarietà umana”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione organi: ad Ancona anche con la carta d’identità

AnconaToday è in caricamento