rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Jesi

Muore a 68 anni, la famiglia dona i suoi organi: «Ora tanti avranno speranza»

Sono stati prelevati e donati gli organi di un uomo di 68 anni deceduto per una grave patologia cerebrale. Il toccante ringraziamento dell'ospedale alla famiglia

Nello scorso fine settimana, presso il reparto di Terapia Intensiva di Jesi, diretto dal dottor Tonino Bernacconi, sono stati prelevati e donati gli organi di un uomo di 68 anni deceduto per una grave patologia cerebrale. 

«La Direzione Medica di Presidio dell’Ospedale di Jesi esprime sentite condoglianze alla famiglia del defunto e una sincera gratitudine per la generosità e la sensibilità dimostrate in un momento così drammatico- scrive l'ospedale in una nota- E’ infatti solo grazie alla testimonianza di solidarietà umana come questa che è possibile realizzare la donazione degli organi e permettere così ai tanti pazienti in lista di attesa per trapianto di continuare ad avere ancora speranza. Un ringraziamento particolare va, inoltre, a tutto il personale dell’Ospedale di Jesi che ha collaborato affinché la lunga e complessa procedura di donazione andasse a buon fine, in particolare a Medici e Infermieri dell’U.O.C. Terapia Intensiva, al personale della Sala Operatoria e al Coordinatore Locale Trapianti, dottor Marco Straccali. Nonostante l’Ospedale Urbani di Jesi abbia dovuto recentemente riattivare una sezione per i pazienti Covid, tutte le altre attività ordinarie, ma anche straordinarie come quelle legate alla donazione di organi, stanno proseguendo con l’impegno e la professionalità che da sempre contraddistinguono il nosocomio jesino».

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 68 anni, la famiglia dona i suoi organi: «Ora tanti avranno speranza»

AnconaToday è in caricamento