Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Stazione / Piazza Rosselli

Nascosti tra la spazzatura e vestiti di scuro: due ragazzi in manette

Abiti sudici, espressione smarrita e il tentativo di farla franca all'arrivo della polizia

FOTO DI REPERTORIO

Si nascondevano tra i bidoni della spazzatura e le auto in sosta, con gli abiti sudici e un’espressione smarrita. Il tentativo goffo di mimetizzarsi alla stazione è andato in fumo quando è passata una Volante della questura che ha subito notato, nel buio, la presenza di quelle due figure vestite di scuro. Erano due ragazzi originari dell’Afghanistan che, probabilmente, erano appena sbarcati al porto di Ancona come irregolari, nascosti nella pancia di qualche Tir. Sono stati arrestati dai poliziotti, ieri sera in piazza Rosselli, perché trovati in possesso di documenti falsi. In particolare i due avevano mostrato agli agenti rispettivamente una finta carta d'identità bulgara e una polacca.

I due afghani, di 25 e 23 anni, avevano in tasca dei passaporti contraffatti, uno bulgaro e l’altro polacco. Le manette sono scattate ai sensi dell’articolo 497-bis del codice penale che prevede la reclusione da 2 a 5 anni per chi è trovato in possesso di documenti falsi validi per l’espatrio. Questa mattina il tribunale ha condannato entrambi alla pena di 11 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosti tra la spazzatura e vestiti di scuro: due ragazzi in manette

AnconaToday è in caricamento