rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Torna la stretta contro i tuffi dal molo: ripristinato il cartello “anti-zucchetti” a Portonovo

La segnaletica era stata divelta da qualche precedente bravata. Si rischiano multe e sanzioni ma nessuno sembra farci caso

ANCONA- Si torna a parlare di tuffi dal molo di Portonovo e lo si torna a fare facendo riferimento al divieto di effettuare i cosiddetti “zucchetti” (linguaggio dialettale per definire proprio gli stessi tuffi) per ragioni di sicurezza. In queste ore gli operatori del Comune hanno riposizionato all’inizio della pedana – collocata nelle adiacenze del Ristorante il Molo – il cartello in questione che precedentemente era stato divelto con ripetuti atti vandalici. Per i trasgressori si rischiano multe e sanzioni a seconda della gravità.

Tendenzialmente, al pari degli anni scorsi, nessuno sembra farci caso visto e considerato che giovani e meno giovani sono da sempre impegnati in quella che va considerata una delle grandi tradizioni di questa città. Allo stesso modo, tuttavia, le autorità hanno ribadito la pericolosità di azioni di questo tipo. A tal proposito, nei giorni scorsi, nella zona del Clandestino un giovane a seguito di un tuffo ha battuto la testa sanguinando ed è stato costretto a recarsi d'urgenza all'ospedale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la stretta contro i tuffi dal molo: ripristinato il cartello “anti-zucchetti” a Portonovo

AnconaToday è in caricamento