Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Falconara Marittima

E' ubriaco e vuole fare sesso con la moglie, lei si rifiuta e lui le rompe un dito: condannato marito violento

L’uomo ha preso otto mesi. Era tornato a casa ubriaco e pretendeva di fare sesso con la convivente

FALCONARA – Ubriaco e violento, pretendeva un rapporto sessuale dalla moglie che, rifiutando di concedersi, ci aveva rimesso un dito. Il marito glielo aveva rotto. Erano dovuti intervenire i carabinieri della Tenenza per salvare una donna bengalese, di 35 anni, dopo una notte violenta che risale al 3 aprile scorso. I militari avevano arrestato il coniuge, bengalese anche lui, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata violenza sessuale. Ieri mattina il bengalese è stato condannato ad otto mesi dal gup Alberto Pallucchini, in tribunale, ad Ancona, ma per il solo reato di lesioni. In aula si procedeva con il rito abbreviato ed era difeso dall’avvocato Pietro Sgarbi. Per l’imputato, che dopo l’arresto aveva avuto il divieto di avvicinamento alla moglie, è caduta anche la misura cautelare.
 

La bengalese in passato aveva già chiesto l’intervento dei carabinieri perché non era la prima volta che subiva violenze ed angherie da parte del compagno, operaio di un cantiere navale. Ad aprile la situazione però si era molto aggravata. La coppia aveva litigato perché lui era tornato a casa ubriaco e voleva fare sesso con la moglie. Lei si era opposta ed era stata prima percossa con una scarpa e poi presa più volte per i capelli fino a quando, nel tentativo di afferrarla, le era stato completamente torto un dito della mano, tanto da causarle la rottura del relativo tendine. Fuggita dalle grinfie del coniuge si era chiusa a chiave in una stanza chiamando il 112.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ubriaco e vuole fare sesso con la moglie, lei si rifiuta e lui le rompe un dito: condannato marito violento
AnconaToday è in caricamento