Calcio al distributore, il gesto costa caro a Fonzie: denunciato

Il gesto di disappunto è costato caro al giovane, che ora dovrà rispondere dell'accusa di danneggiamento aggravato

Foto di repertorio

Un gesto "alla Fonzie", anche se al posto del juke box c'era un distributore d'acqua, che è costato caro a un giovane cubano residente a Numana. I carabnieri lo hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per aver danneggiato con un calcio l’apparato di distribuzione automatica di acqua potabile in Piazza Caduti di Nassiriya a Sirolo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione rientra nei controlli del fine settimana, durante i quali sono state elevate 26 contravvenzioni al codice della strada in tutto il territorio provinciale. I controlli hanno riguardato complessivamente 613 mezzi e 815 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento