Al via da mercoledì interventi di derattizzazione e disinfestazione sul territorio comunale

L'iniziativa riguarda l'intero territorio comunale urbano (suddiviso in zone contraddistinte dalle lettere A, B, C,D,E, F) che comprende circa 500 vie oltre a tutte i centri urbani frazionali del Comune di Ancona

Una zanzara tigre

Da domani 27 agosto prenderanno il via  interventi generali di  derattizzazione e di disinfestazione larvicida  del territorio  e delle strutture comunali attraverso la società incaricata, la Quark srl di Jesi.   

L'iniziativa, informa il Comune, “con cadenza mensile-  riguarda  l’intero territorio comunale urbano (suddiviso  in zone contraddistinte dalle lettere A, B, C,D,E, F) che comprende circa 500 vie  oltre a tutte i centri urbani frazionali del Comune di Ancona.   Tra le strutture comunali sono annoverati tutti gli asili nido comunali, le scuole di competenza comunale ( materne, elementari e medie inferiori),  le aree verdi con particolare riferimento ai parchi giochi per i bambini, tutti i mercati ed i Cimiteri.   Per  informare puntualmente i cittadini delle operazioni in atto (deratizzazione o disinfestazione) la società  applicherà idonee etichette autoadesive in tempo utile rispetto alla data di intervento.
Il resto è di competenza del privato  che deve agire in sinergia con il pubblico, soprattutto per quanto riguarda l’eliminazione dei piccoli ristagni d’acqua, deposito delle uova di zanzara”.

Per effettuare i trattamenti di disinfestazione (zanzare ed altri insetti) "il Comune interverrà nei tombini e nelle griglie di raccolta d’acqua con  prodotti larvicidi,   con principi  a basso impatto ambientale (metroprene,  ormone sintetico inibitore della crescita  che impedisce lo sviluppo dell’uovo di zanzara) ; nei casi più  complessi  si utilizzerà invece un altro principio attivo denominato “diflubenzuron”, prodotto chimico sintetico che agisce come un disinfestante, salvo altri prodotti regolarmente autorizzati come presidi medico chirurgici".  

Riguardo alla deratizzazione (topi e ratti), informa sempre Palazzo del Popolo,  "si utilizzeranno invece esche rodenticide con principi attivi a base di anticoagulanti da gettare nelle caditoie o negli erogatori di esca in zona prive di fognature".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento