Nuove possibilità per i disabili, l'Officina Scansani sostiene la campagna “Portaci Al Centro”

La prima Azienda ad aderire all’iniziativa è fidardense, l’Officina Scansani, che trasformerà in solidali le revisioni dei mezzi dei clienti

Alcuni disabili all'interno di un pulmino

Per chi si occupa di servizi per persone con disabilità come il Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, poter fare affidamento su mezzi di trasporto efficienti, sicuri e ben equipaggiati è essenziale. Questi mezzi comportano costi fissi ingenti: manutenzione, carburante, assicurazioni e bolli, senza contare l’acquisto di nuovi pulmini attrezzati in sostituzioni di quelli vecchi e usurati. Per sostenere questi costi nasce l’idea di una campagna di raccolta fondi, “Portaci Al Centro”, che vedrà le Aziende ambasciatrici del messaggio di dignità, autonomia, integrazione e felicità per tutte le persone con disabilità.

La prima Azienda ad aderire all’iniziativa è fidardense, l’Officina Scansani, che trasformerà in solidali le revisioni dei mezzi dei clienti. Come funziona questa partnership solidale? “Quando il mio amico Marco Trillini dell’ufficio comunicazione del Centro mi ha proposto l’idea, ho subito pensato che fosse ottima e che per l’officina sarebbe stato un piacere e un onore poter partecipare” dice Giacomo Scansani, titolare con il fratello Riccardo “sul lato pratico, per ogni revisione doneremo 1 Euro al Centro per gli spostamenti delle persone con disabilità che ospita”.

Un modo concreto per rendere solidale l’obbligo legale del controllo del vostro mezzo. Il Centro Papa Giovanni XXIII Onlus di Ancona gestisce servizi per la disabilità dal 1997: con due Centri Diurni, due Comunità Residenziali e “Casa Sollievo”, un appartamento di pronta accoglienza, si impegna quotidianamente a promuovere il rispetto, la dignità, il diritto all’autonomia e alla felicità delle persone con disabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento