rotate-mobile
Cronaca Montedago / Via Enrico Sacripanti

Diplomati i primi 13 City Angels: «Non ci volteremo mai dall'altra parte»

Consegna dei diplomi per gli angeli anconetani. Dai prossimi giorni saranno in strada «ad aiutare i più deboli». Ci sono anche delle mamme con figli bullizzati

ANCONA – Si è tenuta ieri la consegna dei diplomi dei nuovi City Angels dorici che entreranno in azione già dai prossimi giorni. La cerimonia si è tenuta ieri pomeriggio alla Polisportiva Solidalea di via Sacripanti. Sono 13 gli “angeli” che hanno superato l’esame finale dopo il corso di formazione di due giorni (IL VIDEO). 

angels diplomi-2Come coordinatrice del gruppo dorico degli Angels c’è Patrizia Guerra, la mamma di un 17enne anconetano più volte aggredito e bullizzato, che per prima ha contattato il fondatore dell’associazione Mario Furlan. «Un’emozione bellissima vedere tutti qui oggi – dice Patrizia – in tanti infatti si erano proposti per entrare nel gruppo. Solo 13 sono riusciti a superare i colloqui, il corso e gli esami finali. Hanno tutti i requisiti giusti». Tra loro ci sono casalinghe, operai ma anche forze dell’ordine e impiegati. Anche le tante mamme presenti alcune di loro hanno conosciuto da vicino il fenomeno del bullismo. Sky (il suo nickname da angelo) è una di loro: «I miei figli hanno subito episodi di bullismo purtroppo - racconta - e grazie a Patrizia Guerra e ai post che pubblicava mi sono avvicinata alla realtà dei City Angels. Purtroppo la città di Ancona sta diventando pericolosa. Noi cerchiamo di capire se si può fare qualcosa per aiutare i cittadini e i senzatetto». Utilizzano dei nick proprio per evitare ripercussioni di qualsiasi tipo, si incontreranno due volte a settimana (una il sabato, l’altra infrasettimanale) e per tre ore saranno a disposizione dei cittadini. Oltre alla segnalazione alle forze dell’ordine di episodi di violenze e bullismo andranno ad aiutare i senzatetto, i fragili e le persone anziane che hanno bisogno di aiuto. «Gli ultimi fatti accaduti – riflette il caposquadra “Pegaso” – ci fanno riflettere. Questo gruppo associa volontariato e sicurezza ed è un deterrente per bulli, vandali e baby gang».

Per l’assessore Stefano Foresi, presente anche lui alla cerimonia, quello degli angeli è un «aiuto in più» che «si aggiunge ai servizi di strada presenti da tempo in città sempre a disposizione dei servizi sociali». Ci tiene a «ringraziare le forze dell’ordine tutte per il servizio di prevenzione e presidio del territorio che svolgono ogni giorno».

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diplomati i primi 13 City Angels: «Non ci volteremo mai dall'altra parte»

AnconaToday è in caricamento